Campo rom di Giugliano: svolta in vista con il vertice in prefettura

Situazione in evoluzione nel campo rom di Giugliano in Campania

Un nuovo vertice in prefettura ha portato a una possibile svolta per il campo rom di Giugliano in Campania situato in via Carrafiello. Dopo un lungo periodo di emergenza, si cominciano a delineare i primi passi per la messa in sicurezza dell’area.

Nel corso della riunione, che si è tenuta oggi presso il Palazzo di Governo di Napoli, erano presenti importanti figure istituzionali come il Prefetto Michele Di Bari, il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi e il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni Maria de Luxemberger, oltre ad altri dirigenti regionali e rappresentanti dell’Esercito Italiano.

Pirozzi ha annunciato che l’immobile confiscato in località Palmentiello è ora a disposizione per i lavori della Città Metropolitana. Anche il parroco della Chiesa San Pio X ha dichiarato che la Curia ha contribuito mettendo a disposizione parte degli arredi, mentre la Regione Campania si occuperà dell’acquisto degli arredi mancanti tramite il progetto Abramo.

La Procuratrice De Luxemberger e il direttore dell’ufficio scolastico regionale hanno discusso della scolarizzazione dei minori del campo rom, mentre il Prefetto Di Bari ha assicurato che saranno intensificate le azioni per prevenire nuove occupazioni nel campo e contrastare eventuali atti di illegalità come il trasporto illecito di rifiuti.

Ulteriori incontri sono previsti nei prossimi giorni al fine di superare definitivamente l’emergenza e le criticità legate all’area abitata dai rom giuglianesi da diversi anni, salvaguardando però la necessità di offrire loro un’alternativa allo sgombero forzato.

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...