Caccia alla giustizia a Procida: tre denunce per furto in un colpo solo

La vendetta nel furto di bici elettrica a Procida: la storia di un presunto ladro e delle sue vittime

Isola di Procida: un caso di furto di bici elettrica ha portato a una sorta di “vendetta” da parte delle vittime coinvolte. Questa vicenda ha avuto un epilogo inaspettato, con tutte le parti coinvolte che sono state denunciate.

Il furto e la “giustizia privata”

Il furto è un reato punibile per legge, ma esiste anche quella che viene definita come “giustizia privata”. In questo caso, un 49enne e la sua compagna di 47 anni si sono resi protagonisti di un atto che rientra in questa categoria. La situazione si è verificata sull’isola di Procida, dove le bici elettriche sono molto diffuse ed attraggono inevitabilmente l’interesse dei ladri, dato il loro valore potenziale.

Le vittime del furto, una coppia residente sull’isola, hanno deciso di agire autonomamente. Dopo aver denunciato il furto alle autorità competenti, hanno avviato delle indagini personali. Grazie all’aiuto di alcune telecamere installate in casa, sono riusciti a individuare il presunto ladro.

La vendetta e le conseguenze

Senza avvertire le forze dell’ordine, le vittime hanno deciso di agire per conto proprio. Hanno pedinato il presunto ladro fino ad uno stabilimento balneare, dove lo hanno visto tuffarsi in acqua. A quel punto, hanno agito “occhio per occhio, dente per dente” sottraendogli una bici elettrica e il cellulare, come forma di “vendetta” per il furto subito.

Questo gesto non è passato inosservato e ha portato sia le vittime che il presunto ladro a essere denunciati. Le vittime sono state accusate di “esercizio arbitrario delle proprie ragioni”, mentre il ladro è stato denunciato per furto aggravato. La situazione si è quindi risolta con una serie di conseguenze legali per tutte le parti coinvolte.

I carabinieri, inoltre, hanno denunciato due persone per esercizio abusivo di una professione durante un servizio di controllo del territorio sull’isola. Questo ha portato alla luce attività non autorizzate e sanzioni per aver alloggiato turisti senza seguire le regolamentazioni necessarie. Controlli più rigorosi saranno effettuati nei prossimi giorni per contrastare i fitti abusivi sull’isola di Procida.

In tre rubano uno scooter a spinta ai Colli Aminei, il più giovane ha solo 16 anni

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...