Bosco di Capodimonte: riacceso il forno della prima Margherita dopo 134 anni

Dopo 134 anni è stato nuovamente acceso il forno dove fu cotta per la prima volta la pizza Margherita nel Giardino Torre del Real Bosco di Capodimonte. Questo avvenimento è coinciso con il sesto anniversario del riconoscimento de “L’Arte Tradizionale del Pizzaiuolo Napoletano” nella lista del Patrimonio Immateriale dell’Unesco.

Il forno fa parte di un sito che è stato completamente ristrutturato e restaurato dopo quasi cinque anni di lavori. Il Giardino Torre e il Casamento sono il nucleo centrale della masseria che oggi include una caffetteria-bistrot e una pizzeria, dotata di un forno moderno accanto a quello storico. In occasione dell’evento, la pizza è stata preparata dallo chef Salvatore De Rinaldi.

Il ristorante pizzeria del Bosco di Capodimonte utilizza prodotti a km zero, molti dei quali coltivati proprio negli orti circostanti. Le ricette proposte derivano da antiche tradizioni culinarie napoletane, comprese quelle delle corti vicereali e borboniche.

Il menu delle pizze rende omaggio a due secoli di storia della pizza e recupera antiche ricette come la Mastunicola, la Marinara e la Margherita. Il Direttore Generale del Museo e Real Bosco di Capodimonte ha spiegato che il Giardino Torre è stato originariamente il frutteto e l’orto della corte, rendendo questo luogo un sito straordinario e di grande bellezza.

Il Giardino Torre è stato oggetto di un grande lavoro di recupero e restaurazione da parte del gruppo di imprenditori Delizie Reali. Ora, il sito è aperto alla città e offre una vasta gamma di servizi ristorativi. Inoltre, la produzione orto-frutticola viene utilizzata per preparare cibi e bevande per il bistrot della Stufa dei Fiori e del Casamento Torre, mentre una parte viene trasformata in conserve, marmellate e liquori. Il forno storico sarà protagonista di eventi speciali per raccontare la storia, la cultura della pizza e l’arte dei pizzaioli.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...