Bimba di 12 anni salva madre con smartwatch 112

A soli 12 anni, il giovane aveva già sperimentato gli atti persecutori e violenti del padre, tanto da essere dotato del “Mobile Angel”, uno smartwatch collegato alla centrale operativa del 112 per le vittime di violenza. Per porre fine alle violenze subite da lui e da sua madre, il ragazzo ha attivato lo smartwatch, chiedendo l’intervento dei carabinieri e causando l’arresto del padre. Questo tragico episodio si è verificato a Torre Annunziata, in provincia di Napoli.

Il padre, un 40enne, era soggetto a divieto di avvicinamento al figlio di 12 anni e alla ex compagna, a causa di gravi sospetti di atti persecutori. Il giovane, che aveva il “Mobile Angel”, ha notato la presenza del padre non lontano da casa e ha attivato lo smartwatch. Grazie alla geo-localizzazione dell’orologio, i carabinieri hanno rapidamente localizzato il ragazzo e la madre, intervenendo sul posto e procedendo con l’arresto del padre. Attualmente l’uomo è ai domiciliari in attesa di giudizio.

Fonte

Leggi Anche