Atto vandalico al Museo, devastata la fermata bus dell’arte dedicata a Leopardi inaugurata a giugno

La pensilina è stata vandalizzata a marzo del 2022, ma in seguito il Comune l’aveva restaurata, inaugurando così la prima fermata dedicata a un poeta. Tuttavia, ieri è stata nuovamente distrutta.

La fermata d’arte dei bus, dedicata a Giacomo Leopardi in via Santa Teresa degli Scalzi, vicino al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è stata inaugurata a metà giugno ed era la prima pensilina dedicata ad un poeta nella città. La stessa fermata era stata vandalizzata a marzo 2022. La scoperta è stata amara, ieri mattina, domenica 19 novembre 2023. Secondo il consigliere della III Municipalità Stella-San Carlo all’Arena, Ciro Guida, la pensilina è stata vandalizzata con lanci di sanpietrini nelle vetrate. In collaborazione con l’artista Eugenio Giliberti, la Municipalità rinnoverà la pensilina con Anm e rifarà lo stesso manufatto.

Da fonti Anm, si apprende che ultimamente si sta registrando un alto numero di atti di vandalismo ai danni delle pensiline dei bus in tutta Napoli. La pensilina dedicata a Leopardi è poco distante dalla casa dove il grande artista romantico visse a Napoli nell’Ottocento. La fermata è anche una delle smart pensiline, in cui sono state installate le prese per ricaricare i cellulari e un QR code per maggiori informazioni sul poeta. Poco distante c’è anche una panchina pubblica con una targa di ottone dedicata a Leopardi.

La serie tv “Giacomo – Vita e amori di un poeta”, diretta da Sergio Rubini, sarà dedicata alla vita di Leopardi e girata a Napoli nei prossimi mesi.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...