Attacchi notturni a Casoria: sparatoria in bar, incendio agenzia funebre

Le indagini dei carabinieri stanno cercando di far luce sul danneggiamento di due attività commerciali a Casoria, Napoli. Una delle ipotesi prese in considerazione è quella del racket e delle richieste di pizzo nel periodo natalizio.

Il primo episodio coinvolge spari contro un bar, mentre il secondo riguarda un incendio in un’agenzia di onoranze funebri. Entrambi gli attacchi potrebbero essere collegati agli scontri tra clan e ai nuovi gruppi criminali della provincia Nord di Napoli. I carabinieri stanno indagando su entrambi i casi e non escludono nessuna ipotesi, mantenendo la pista del racket sempre in considerazione, dato che si tratta di due attività commerciali colpite durante il periodo pre-natalizio.

Secondo la mappa della camorra diffusa dalla Direzione Distrettuale Antimafia, il clan Moccia di Afragola è ancora radicato nell’area e attivo a Casoria e in comuni vicini. Tuttavia, sono emersi gruppi rivali intenzionati a guadagnare potere, tra cui quello guidato da Renato Tortora. La presenza di questi nuovi gruppi criminali potrebbe essere collegata agli attacchi subiti dalle due attività.

I carabinieri sono intervenuti in entrambi i casi e, nel caso del bar, hanno trovato diversi fori compatibili con proiettili e sei bossoli. I proprietari del bar hanno dichiarato di non aver ricevuto minacce o tentativi di estorsione. Nel secondo episodio, un’agenzia di pompe funebri è stata incendiata e i Vigili del Fuoco hanno spento le fiamme.

I carabinieri stanno indagando su entrambi i casi, tenendo in considerazione diverse ipotesi e non escludendo nessuna pista.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...