Assegni di cura disabili gravi: Comune trova soldi, governo Meloni taglia fondi

Luca Trapanese, assessore al Welfare di Napoli, ha annunciato che 3 milioni di euro sono stati destinati a quasi mille cittadini, adulti e minori gravemente disabili. Tuttavia, c’è un problema: il governo Meloni ha tagliato questi fondi, mettendo a rischio l’assegno di cura, una misura importante di supporto alle famiglie con persone disabili gravissime che richiedono assistenza continua.

Trapanese si mostra preoccupato per il 2024, in quanto i tagli dei fondi per l’assegno saranno ancora più consistenti rispetto alle 1.232 domande ricevute. Il Comune di Napoli non potrà integrare con fondi propri la mancanza di risorse, che si aggira intorno ai 7 milioni, a scapito soprattutto dei bambini disabili gravissimi.

Nel 2023, il Ministero ha effettuato tagli ai fondi che avrebbero colpito soprattutto i bambini gravissimi, se si fosse seguita la procedura basata sul modello Isee e sul reddito familiare. Grazie a una delibera di Giunta, sono stati recuperati i fondi mancanti, individuati dai risparmi del fondo non autosufficienza degli anni precedenti. Saranno utilizzati per coprire le ultime tre mensilità dell’assegno di cura del 2023 per 972 utenti, per un totale di circa 3 milioni di euro.

I pagamenti saranno effettuati una volta approvato il bilancio, dando un sollievo alle famiglie che beneficiano di queste misure di sostegno.

Fonte

Leggi Anche