Arrestati 6 membri del clan Contini per violenza su una donna indotta a una relazione

Arresto di sei persone a Napoli per atti persecutori

La Polizia di Stato ha arrestato sei persone a Napoli, due uomini e quattro donne tutti imparentati tra loro e ritenuti vicini al clan Contini. Sono accusati di atti persecutori aggravati dal metodo mafioso. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli e coordinate dalla Procura partenopea e dalla Direzione distrettuale antimafia. Tutto è iniziato con la denuncia della vittima, una donna napoletana, che ha raccontato di minacce, molestie e aggressioni fisiche subite dai soggetti indagati.

Immagine di repertorio

La vittima era stata indotta ad avere una relazione con uno degli indagati, ma una volta deciso di interromperla è stata minacciata e picchiata. Le condotte dei sei indagati, tutti imparentati tra loro, sono ritenute aggravate dal metodo mafioso, sia per le modalità messe in atto, sia perché sono considerati vicini al clan Contini.

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...

Record di affluenza alle elezioni comunali in Campania: il 36,74% alle 12 del 9 giugno 2024

Affluenza alle elezioni amministrative in Campania Il Ministero dell'Interno ha...