Anziano carbonizzato ad Avellino: morto mentre fumava

Questa mattina è stato rinvenuto il corpo senza vita di Michele Fabrizio, un anziano di 93 anni, nella sua abitazione a Prata di Principato Ultra, provincia di Avellino. Il figlio ha fatto la scoperta dopo essere stato allertato dal fumo proveniente dall’appartamento. Il corpo era carbonizzato a seguito di un incendio scoppiato nell’abitazione. La Procura di Avellino ha aperto un fascicolo sull’accaduto e ha disposto l’autopsia per determinare le cause del decesso.

Secondo i primi rilievi, sembra che la causa più probabile della morte di Fabrizio sia stata un malore mentre stava fumando a letto. Le fiamme avrebbero raggiunto l’uomo dopo la sua morte. L’inchiesta in corso cercherà di confermare queste ipotesi.

Il figlio di Michele Fabrizio, che vive nello stesso edificio, ha trovato il corpo e ha subito allertato le autorità. Carabinieri e Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto per avviare le indagini e stabilire le cause del decesso. Al momento, sembra che l’incendio sia stato di natura accidentale e sia stato causato da una sigaretta lasciata accesa. La Procura di Avellino ha aperto un’inchiesta sulla vicenda e ha ordinato l’autopsia sul cadavere.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...