Antonio Piccolo e Carlo Sagliocco, eroi del quotidiano a Scampia: scelti da Mattarella.

Antonio Piccolo, 74 anni, e Carlo Sagliocco, 71 anni, sono tra i 30 “eroi dei quotidiano”, premiati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Gestiscono da anni una vivace scuola calcio a Scampia, che ha contribuito a tenere lontano da strada e criminalità decine di ragazzi del quartiere dell’area nord di Napoli. Il Capo dello Stato li ha nominati Commendatori dell’Ordine al merito della Repubblica italiana per aver offerto un luogo di ritrovo e promozione sociale ai giovani di Scampia attraverso la fondazione della Scuola Calcio.

Accanto a loro, è stato premiato anche Michele Mele, 32 anni, ricercatore presso l’Università del Sannio, per il suo impegno nelle problematiche delle persone ipovedenti e per aver individuato nuovi strumenti per facilitarne la quotidianità. Mele è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana per aver divulgato con cura e precisione le sfide delle persone ipovedenti e per aver eliminato le difficoltà e gli ostacoli che incontrano.

Antonio e Carlo gestiscono la Scuola Calcio Arci Scampia da molti anni, offrendo ai ragazzi la possibilità di condividere il gioco e iniziative sociali e culturali nel quartiere delle Vele. Questa associazione sportiva organizza partite di calcio, iniziative sociali e culturali, contribuendo alla crescita e alla socializzazione dei ragazzi. La scuola è stata vittima di un raid di ladri lo scorso gennaio, che ha suscitato la solidarietà di tutta la città.

Antonio Piccolo ha fondato l’Arci Scampia nel 1986 insieme a Carlo Sagliocco. Alle migliaia di ragazzi iscritti hanno insegnato non solo le regole del gioco, ma anche della vita e hanno lottato per difendere il diritto dei bambini allo sport. Entrambi rappresentano la grande anima di Scampia, come dichiara il presidente della Municipalità Nicola Nardella.

Fonte

Leggi Anche