Analisi del sangue buone il giorno prima della morte di Gerardina Corsano

Ariano Irpino (Avellino): la donna e il marito potrebbero essere stati avvelenati accidentalmente con pesticidi; la difesa ha chiesto nuovi accertamenti mirati.
Se Gerardina Corsano è stata davvero uccisa dal veleno dei pesticidi, è necessario capire come è entrata in contatto con essi, se li ha ingeriti accidentalmente o se il semplice contatto è stato sufficiente; è inoltre necessario capire se i sintomi che presentava quando è arrivata in ospedale erano riconoscibili e perché è stata dimessa due volte. Sono queste le domande che ancora ruotano intorno alla morte della donna, avvenuta il 31 ottobre scorso all’ospedale Frangipane di Ariano Irpino (Avellino) all’età di 45 anni.

L’intossicazione dopo la cena in pizzeria “scarica” l’attività
La donna e il marito hanno cominciato a stare male dopo aver cenato in una pizzeria della zona il 28 ottobre. Dopo la morte, è stato sequestrato del cibo dalla pizzeria, ma gli esami effettuati hanno escluso la presenza di tossine botuliniche. A questo punto è stata esclusa l’ipotesi del coinvolgimento della pizzeria; i due titolari risultano comunque ancora indagati in attesa degli esiti dell’autopsia.

Ipotesi dell’avvelenamento da pesticidi
Le indagini sono coordinate dal pm Maria Amalia Capitano della Procura di Benevento. Un’altra ipotesi considerata dagli inquirenti è l’avvelenamento involontario da pesticidi, di cui potrebbero essere stati vittime la coppia; tuttavia non sono emersi riscontri in questa direzione, anche perché le analisi svolte erano mirate alla ricerca del botulino.

Negli ultimi giorni l’avvocato della famiglia Corsano ha presentato una richiesta di nuovi accertamenti per comprendere se la donna sia effettivamente entrata in contatto con sostanze velenose contenute nei prodotti venduti nel negozio di famiglia e con quale modalità. C’è anche la questione dell’ospedale: nei giorni precedenti la morte, la donna e il marito erano stati visitati due volte al Pronto Soccorso e poi dimessi. Il medico che li aveva visitati e dimessi è attualmente indagato.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...