42enne arrestato a Posillipo per lancio liquido infiammabile contro poliziotti e incendio

Il quartiere collinare di Posillipo a Napoli è stato teatro di momenti di follia, quando un uomo di 42 anni è stato arrestato per aver aggredito agenti della Polizia di Stato. I poliziotti del commissariato Posillipo e dell’Ufficio Prevenzione Generale sono intervenuti in seguito alla segnalazione di una lite in un’abitazione del quartiere. Arrivati sul posto, i poliziotti hanno trovato la porta chiusa e con l’aiuto dei vigili del fuoco e degli agenti del commissariato San Ferdinando sono riusciti ad aprirla. Tuttavia, il 42enne ha cercato di ostacolare gli operatori brandendo asce e gettando del liquido infiammabile, appiccando poi le fiamme con un accendino. Per fortuna, il fuoco è stato prontamente estinto senza conseguenze per i poliziotti.

Il 42enne ha continuato la sua furia minacciando gli agenti con un cacciavite e lanciando pietre e sostanze acide contro di loro, ma anche in questo caso fortunatamente non ci sono state conseguenze per i poliziotti. Alla fine, nonostante le difficoltà, l’uomo è stato bloccato e arrestato con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e tentato incendio.

Fonte

Leggi Anche