32enne ferito da spari a Castellammare di Stabia, ricoverato in condizioni gravi

Il racconto di C. C., 32enne di Castellammare di Stabia, ricoverato in codice rosso nell’Ospedale del Mare di Ponticelli, sostiene che abbia litigato con alcuni sconosciuti in strada e uno di loro abbia sparato alla sua gamba con una pistola. Questa versione è attualmente oggetto di indagine da parte degli investigatori, che stanno cercando conferme nella rete di conoscenze della vittima.

Le indagini sono condotte dai poliziotti del commissariato di Castellammare di Stabia, che sono intervenuti in via Fontanelle, alla periferia del comune del Napoletano, dove si presume ci siano attività illegali associate alla famiglia malavitosa dei Fasano, rivali del clan D’Alessandro. La zona è stata teatro di numerosi episodi criminali, tra cui l’omicidio di Alfonso Fontana, legato al clan D’Alessandro. Il 32enne ferito è stato inizialmente portato in ospedale locale e poi trasferito a Ponticelli, dove i medici hanno confermato che non correva pericolo di vita.

Nonostante la vittima non abbia fornito molte informazioni sugli aggressori, parlando solo di un litigio per motivi futili, la polizia ha condotto ispezioni e controlli nella zona del ferimento alla ricerca di prove. Tuttavia, l’area non è coperta da telecamere di sorveglianza, quindi risulta difficile ottenere elementi utili per l’indagine.

Fonte

Leggi Anche