30% di Galleria Principe in vendita: Napoli cede tesori al fondo Invimit.

Il Comune di Napoli ha deciso di trasferire alcuni degli immobili del patrimonio pubblico al Fondo Napoli, di proprietà al 70% del Comune e al 30% di Invimit, società statale. Questo passaggio di proprietà avviene con l’obiettivo di valorizzare e riqualificare gli immobili, e in alcuni casi, potrebbe essere prevista anche la vendita. Dalla vendita del 30% dei primi immobili ceduti, il Comune di Napoli riceverà oltre 13 milioni di euro.

La delibera 437, approvata dalla giunta comunale, stabilisce il passaggio di proprietà dei primi beni immobiliari al Fondo Napoli. Il Comune detiene il 70% delle quote del Fondo, mentre Invimit detiene il 30%. L’obiettivo è valorizzare gli immobili e migliorarne il valore attuale. Alcuni immobili, come la Galleria Principe, non sono oggetto di vendita secondo vincoli e orientamenti già espressi dal Comune. Il Comune cede il 30% del valore attuale degli immobili trasferiti, e Invimit versa il corrispettivo in denaro al Comune. L’obiettivo è rendere i beni più appetibili e valorizzarli.

Il Comune di Napoli valuterà inoltre la possibilità di variare la destinazione di alcuni immobili, anche per incrementarne ulteriormente il valore. Tra gli immobili ceduti al Fondo Napoli ci sono Palazzo Cavalcanti, il Deposito ANM a Posillipo, Villa Cava, la Galleria Principe e altri. Il valore complessivo degli immobili trasferiti è di oltre 43 milioni di euro, e il Comune riceverà oltre 13 milioni dalla vendita del 30%.

Inoltre, tre caserme vengono cedute interamente ad Invimit, come parte di un piano generale di recupero e valorizzazione degli immobili pubblici. Il valore stimato di queste caserme è di 3 milioni, e il corrispettivo completo va al Comune di Napoli. In totale, il Comune riceverà oltre 16 milioni di euro dalla vendita degli immobili, e la destinazione di ciascun bene sarà decisa dal Fondo Napoli, in cui il Comune detiene il 70% delle quote.

Il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, ha sottolineato l’importanza di questo passaggio per valorizzare il patrimonio di proprietà comunale, mentre l’assessore al Bilancio, Pier Paolo Baretta, ha affermato che questa scelta consentirà di migliorare il valore degli immobili, senza privatizzazioni o svalorizzazioni.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...