: “210 anni di impegno e servizio: le celebrazioni dell’Arma dei Carabinieri a villa Campolieto”

Celebrazioni per i 210 anni dei Carabinieri a Napoli

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha definito l’Arma dei Carabinieri come protagonista dei passaggi che hanno caratterizzato la storia del Paese. Oggi festeggiano i 210 anni dalla fondazione, con celebrazioni in tutte le sedi dei Comandi Provinciali. A Napoli, le autorità civili e militari, insieme a rappresentanti della politica e delle forze armate, si sono riuniti nella suggestiva Villa Campolieto di Ercolano per commemorare l’importante anniversario.

Il saluto del generale De Vita

La cerimonia è stata aperta con i messaggi di Mattarella e del comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, Teo Luzi. Il generale di Corpo d’Armata Antonio De Vita, Comandante Interregionale carabinieri Ogaden, ha sottolineato l’importanza della presenza dell’Arma dei Carabinieri nella vita della collettività. Ha ricordato i tragici eventi come l’incidente stradale a Campagna (Salerno) che ha portato alla perdita di giovani militari. Inoltre, ha evidenziato i diversi ambiti in cui i Carabinieri sono impegnati per contribuire alla qualità della vita collettiva, dalla sicurezza sul lavoro alla tutela dell’ambiente e della salute.

Poco prima della cerimonia, De Vita ha reso omaggio ai caduti deposto una corona di fiori sulla tomba del vice brigadiere Salvo D’Acquisto, Medaglia d’Oro al Valor Militare, nella Basilica di Santa Chiara a Napoli. Successivamente, ha reso omaggio al Sacrario della sede del Comando Legione Carabinieri Campania.

Immagine

Le onorificenze a 23 militari

Durante la cerimonia sono state consegnate onorificenze e ricompense a 23 militari che si sono distinti per la loro attività. Tra di essi, quattro Carabinieri sono stati premiati per aver salvato cinque persone da un’esplosione a Caivano (Napoli). Altri riconoscimenti sono stati assegnati a militari che hanno contribuito alla disarticolazione di gruppi criminali dediti al traffico di droga, all’estorsione e all’usura. La cerimonia si è conclusa con il riconoscimento a quattro Comandanti di Stazione per l’attività svolta a favore delle comunità.

Immagine

Leggi Anche

Elezione Europee 2024: scrutatrice napoletana denunciata per abbandono del seggio per paga troppo bassa

Elezioni amministrative 2024: denunciata scrutatrice 24enne per abbandono del...

Il ritorno dell’ex sindaco alle urne: Elezioni Avellino 2024

Affluenza alle elezioni comunali ad Avellino 2024 Secondo i dati...