18 educatrici e psicologhe del Comune assunte dopo anni di precariato: il loro pianto di gioia

Diciotto educatori, assistenti sociali, psicologi e psicologhe del Comune di Napoli hanno finalmente ottenuto un contratto a tempo indeterminato dopo anni di precariato. Questo ha portato grande gioia nel giorno dell’assunzione, avvenuto il 30 novembre 2023. Durante gli ultimi cinque anni, queste persone hanno lavorato presso il Municipio con contratti a tempo determinato, incerti sul loro futuro lavorativo.

Questo gruppo di giovani è rimasto costante nonostante il reclutamento iniziale di circa 200 persone, che sono state assunte nel 2018 per gestire le pratiche del Reddito di Inclusione. Le 18 persone rimaste hanno svolto anche il compito di gestire il Reddito di Cittadinanza e dovranno ora occuparsi dell’Adi, l’assegno di inclusione che sostituirà l’RdC a partire da gennaio.

L’assunzione a tempo indeterminato è stata accolta con gioia e lacrime da parte di coloro che hanno vissuto anni di incertezza. Il coordinatore della Cisl Funzione Pubblica, Agostino Anselmi, ha sostenuto questi giovani nella loro strada verso la stabilizzazione e si è detto fiducioso che possano dare un contributo significativo al welfare comunale. Successivamente, ha espresso la speranza che possano essere impiegati anche nel mondo della scuola, dove c’è bisogno di maestre e psicologi per i bambini.

Fonte

Leggi Anche

Anche il mondo della musica celebra Napoli campione d’Italia

Il polistrumentista Stefano Passeggio in arte SteP ha realizzato un video che racchiude...

Kind of Bill Trio, omaggio a Bill Evans

Dado Moroni pianoforte | Eddie Gomez c/bassoJoe La Barbera...