Rivolta in carcere, il garante Ciambriello: “Intervenire è mio dovere”

“Nessuna mia fantasiosa realtà sulla condizione delle carceri in Campania, né tantomeno la mia autocelebrazione sui giornali: intervenire in momenti di disordini negli istituti di pena rientra nei miei compiti e, soprattutto, nei miei doveri di Garante”. Lo sottolinea, in una nota, il Garante campano delle persone private della libertà personale, Samuele Ciambriello.
“Per questo, ieri, – fa sapere – non appena sono stato messo al corrente del fatto che, nel carcere di Bellizzi Irpino, alcuni detenuti stavano inscenando una protesta, sono corso per tentare una mediazione, anche su sollecitazione del Provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria della Campania, che – in questa sede – ringrazio per l’atto di stima.
Il mio recarmi in carcere è stato…

Continua su Cronache della Campania

Leggi Anche