Napoli, presa di mira da pescatore pregiudicato per l’eredità milionaria

Si chiama Salvatore Pugliese ed è un pescatore pluripregiudicato il 56enne arrestato dai carabinieri di Posillipo, a Napoli, per avere sottratto alla compagna beni e soldi per complessivi 150mila dopo averla narcotizzata per sottrarle le carte di credito.
I fatti che gli vengono contestati dai militari dell’arma sarebbero avvenuti tra il 2022 e il 2023, precisamente tra novembre e aprile e l’arresto in carcere notificato è stato emesso dal gip di Napoli Chiara Bardi su richiesta della Procura (sostituto procuratore Maurizio De Marco, procuratore aggiunto Sergio Amato).
La vittima è stata per ben 13 anni badante di un anziano che, alla sua morte, le aveva lasciato una cospicua somma di denaro in eredità. Ad innescare le indagini è stato il direttore di banca della vittima che…

Continua su Cronache della Campania

Leggi Anche