Napoli, 26enne con bombola ossigeno per obesità torna a vivere dopo intervento

Per l’obesità viveva attaccato alla bombola di ossigeno, oggi torna a vivere grazie a intervento di chirurgia bariatrica. L’operazione sul paziente 26enne è stata portata a termine dai chirurghi dell’Azienda ospedaliera dei Colli di Napoli.
“Il giovane, affetto da una grave obesità, era costretto a vivere con il supporto di una bombola dell’ossigeno notte e giorno a causa delle complicanze polmonari provocate proprio dal suo peso”, riferiscono dall’ospedale.
“Aveva raggiunto un peso corporeo di 180 chili con un indice di massa corporea (Bmi) di 57, ed era affetto da una gravissima insufficienza respiratoria provocata da una severa ipertensione polmonare e con sindrome ostruttiva respiratoria notturna”. A un mese dall’intervento “il ragazzo ha quasi del tutto…

Continua su Cronache della Campania

Leggi Anche