Camorra, omicidio di “Totoriello”, fu lui stesso a inviare una lettera al boss in carcere: “Tua moglie ti tradisce”

Salvatore Esposito aveva commesso due errori. Il primo era quello di aver avuto una relazione con la moglie del boss detenuto. La seconda di aver raccontato in giro di questa relazione, di essersi addirittura ingelosito per la relazione che la stessa donna avrebbe avuto con un altro uomo.
E cosi’, preso dall’ira, Salvatore Esposito ‘totoriello’ aveva anche mandato una lettera in carcere a Giovanni Licciardi, figlio del boss Gennaro Licciardi a scigna morto in carcere e fondatore dell’omonimo e potente clan di Napoli: “Tua moglie ti tradisce”. Ma proprio lui venne punito. Con la vita. Il 27 settembre del 2013. Ucciso a colpi di pistola e poi sciolto nell’acido.
Ed e’ stata una frase pronunciata durante una conversazione intercettata nell’ambito di un’altra indagine…

Continua su Cronache della Campania

Leggi Anche